12.10.09

UFO natalizio

Subito dopo essere tornata dalle vacanze estive, ho iniziato a preparare qualche lavoro natalizio, per non arrivare con l'acqua alla gola a dicembre.

Ho iniziato questa targa e poi, come mio solito, visto che oltre al lavoro in ufficio, come tutte noi, devo lavare, stirare, cucinare e sistemare casa, l'ho messo in uno scatolone in attesa di avere del tempo per terminarlo....
e naturalmente l'ho dimenticato li.
Sabato in vena di grandi pulizie... ho tirato fuori lo scatolone ed ho deciso di finirlo.


Nel ringraziarvi dei vostri commenti vi mando un grosso saluto !

5 commenti:

Dona ha detto...

Ma che bello!!! Aria di Natale!!!
Chissà che capolavoro quando lo terminerai... Buon lavoro Marzia ^__*

Vivia80 ha detto...

Non parliamo di UFO!!!Io ormai li sto collezionando!!!Postaci le foto appena finito sarà bellissimo!!!
un abbraccio
Viviana

Nicol ha detto...

Cara Marzia, trovandoti tra i miei sostenitori, ho scoperto il tuo bellissimo blog e, tramite te, il progetto "Busy Hand,happy Heart": siete bravissime, niente a che vedere con me che sono una principiante dello stitch and bitch, ma mi hai fatto venir voglia di unirmi a voi, passa a trovarmi, sarà un vero piacere riceverti! Intanto mi iscrivo anche io tra i tuoi sostenitori:un abbraccio!

Nicoletta (Kiky) ha detto...

Beh, mia cara, le basi sono promettenti... adesso bisogna finirlo! ;-))
Bellissimo il porta posta per tuo fratello, davvero riuscitissimo!

Quanto alla tecnica dell'orsetto, è quella di Holly Hanley. grossomodo si fa così: si dà un basecoat scuro (qui era soft black) caricando di tanto colore un pennello e spennellando slip slap in modo che si creino tante crestine e tanti solchi irregolari - una texture, insomma; poi, quando è asciutto, si passano con la carta grafite molto leggermente le linee dell'orso e si procede con una serie di drybrush (con colori sempre più chiari: qui burnt umber, raw sienna, cocoa o honey brown, camel, moon yellow) usando un pennello lingua di gatto ben scaricato e sempre con movimento slip slap coprendo ogni volta una zona sempre più ristretta: le parti non coperte daranno il graduale effetto di ombra.
Capisco che sembri piuttosto difficile, ma, a vederlo fare (io sono fortunata, ho fatto il corso con Holly un anno fa), non è poi così complicato. Si va meglio se l'orso è grandicello. Vale la pena di fare delle prove, perché l'effetto è davvero particolare.

Un abbraccio
Nicoletta

Federica ha detto...

ma comeeee??? e ci lasci cosí??? con l`acquolina in gola senza vedere il risultato finito??? NON SI FA!!! :))) a parte gli scherzi, in attesa di vedere il lavoro finito (su su forza!) ti ringrazio per le belle parole che hai lasciato sul mio blog e per aver condiviso la tua esperienza, anche se diversa, con me! Ho capito, tramite il post che ho pubblicato, e i relativi commenti ricevuti, che tantissime persone hanno vissuto esperienze del genere e quindi questo mi aiuta a sopportare il tutto con un pó piú di pazienza! Un bacione grande!!! fede